I benefici del CBD: rispondiamo a 31 domande con Crystalweed

Nonna Licia CBD

Come si usa e come si assume l’olio di CBD?

Quali sono i benefici per le diverse patologie?

Ecco per te un articolo dove rispondiamo alle domande che ci sono state fatte su Instagram riguardo alla Cannabis Light e i suoi utilizzi: iniziamo!

Cos’é il CBD?

Il cannabidiolo, meglio conosciuto come CBD, è il principio attivo contenuto nella pianta di canapa. La canapa con i suoi principi attivi viene utilizzata da migliaia di anni nella medicina alternativa poiché, interagendo con i recettori degli endocannabinoidi presenti nel corpo umano, procura innumerevoli benefici.

Il CBD, dopo essere stato estratto dalla pianta, viene mescolato a un olio vettore per la creazione dell’olio di CBD. La scienza ha testato la sua efficacia nel trattamento di innumerevoli disturbi e patologie tra cui dolore, infiammazioni, ansia, stress, depressione, umore, convulsioni, insonnia, mancanza di appetito, nausea, vomito, dipendenza da altri oppiacei, diabete, problemi neurologici e sembra possa addirittura rappresentare un alleato efficace per ridurre la proliferazione delle cellule del cancro. Se sei interessato a questo genere di prodotto, qui puoi acquistare l’olio di CBD di Crystalweed, non te ne pentirai.

Si sente sempre più spesso parlare del CBD come rimedio naturale e sono numerose le ricerche che lo testimoniano. Le sue potenti proprietà sono in grado di trattare o rendere più sopportabili numerose malattie, anche gravi e croniche, senza comportare altri gravi effetti collaterali, come spesso accade con i farmaci tradizionali. Ecco quindi che molte persone ricorrono al CBD per sé o nel cosiddetto caregiving quando si prendono cura di una persona non autosufficiente per anzianità o malattia.

Abbiamo chiesto aiuto a diversi medici per rispondere alle principali domande dei nostri utenti circa l’assunzione della cannabis light e i benefici dell’olio di CBD per determinate patologie.

È vero che il CBD si è dimostrato una sostanza in grado di dare sollievo per malattie anche molto gravi e resistenti alle normali cure. Tuttavia, il CBD è efficace anche per il trattamento di disturbi molto comuni, è infatti uno dei migliori rimedi naturali contro lo stress.

A seguire potrai trovare le domande più significative che abbiamo raccolto su Instagram, alle quali rispondiamo con i nostri amici di Crystalweed e il supporto degli esperti che li seguono nel loro lavoro.

Licia per Crystalweed

Ho artrite psoriasica e nonostante la terapia biologica permangono molti dolori. Potrebbe aiutarmi?

L’olio di CBD al 30% potrebbe tornarle utile sia assunto sublinguale per un’azione antinfiammatoria e antidolorifica, sia a livello topico su cute e articolazioni, per andare ad agire direttamente sulla parte interessata.

Elo mi fai sapere qualcosina in più, intanto gli oli come si assumono e se vanno bene per l’insonnia?

I cannabinoidi si occupano, tra le tante cose, di andare a regolare il ciclo sonno-veglia.
Infatti, il CBD assunto in piccole quantità aiuta a dare energia per affrontare al meglio la giornata, mentre se assunto in quantitativi maggiori aiuta a rilassare e a dare un sonno più profondo e regolare.

Quante gocce ne prendi e in che tempo? Io 5 gocce un giorno sì e uno no

Non esiste una posologia comune, ma cominciando con qualche goccia alla mattina e alla sera ci si va poi a regolare in base alle proprie sensazioni, per trovare il proprio dosaggio. L’importante è prenderle tutti i giorni e con costanza, altrimenti difficilmente si sentiranno gli effetti sperati. E’ un prodotto naturale e perciò ha bisogno di essere sempre in circolo.

Possono essere utilizzati per uso veterinario?

Certo, gli oli di CBD possono essere utilizzati anche per i nostri amici a quattro zampe!
È preferibile utilizzare percentuali più basse di olio di CBD come il 5% o il 10%.
Per il dosaggio ti consigliamo di chiedere un parere al tuo veterinario di fiducia.

Come si fa a sapere quale olio è più adatto a te e con quale dosaggio?

La differenza tra le varie percentuali di olio sta nel quantitativo di CBD contenuto in ogni boccetta.
Essendo il dosaggio soggettivo, consigliamo di cominciare con percentuali e dosaggi più bassi per poi, una volta che si è trovato il giusto quantitativo personale, andare ad aumentare la percentuale ed in proporzione ridurre le gocce.

Aiutano a combattere l’ansia? Sono completamente naturali? Hanno controindicazioni?

L’olio di CBD è un ottimo alleato contro l’ansia e lo stress, andando ad interagire con i recettori della serotonina.
È composto da estratto di canapa disciolto in olio di cocco, quindi totalmente naturale e sicuro.
Secondo il rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il CBD non è rischioso per la salute umana, non è una sostanza psicotropa, non crea dipendenza e non sono mai stati dimostrati effetti collaterali da abuso della sostanza. Non esiste un’overdose da cannabinoidi poiché questi ultimi non interagiscono con il sistema cardiovascolare e respiratorio.

Come fare a capire quale olio scegliere?

Reagendo ognuno di noi diversamente ai cannabinoidi, ci sono linee guida e consigli generici che possono aiutarla a trovare il giusto olio per lei. Solitamente si inizia con percentuali più basse per trovare il quantitativo adeguato, e solo in seguito, dove necessario, si va a trovare la percentuale più adatta, andando a ridurre in proporzione le gocce.

Mia madre non può più prendere antinfiammatori perché ha avuto emorragia da fans. Il CBD?

L’olio di CBD è un ottimo antinfiammatorio totalmente naturale. Non è dannoso per la salute umana e al momento non è stata dimostrata alcuna contrindicazione.

Può aiutare per l’endometriosi?

L’olio di CBD, grazie alle sue proprietà lenitive, miorilassanti e antidolorifiche, aiutano ad alleviarne i sintomi. Può essere usato sia quotidianamente a livello sublinguale, che a uso topico nei momenti di dolore acuto.

Per i controlli sul lavoro vi è la remota probabilità di risultare positivo?

Per alcuni prodotti come le infiorescenze, sì, perché contenendo l’intero spettro di cannabinoidi, è presente anche il THC e potrebbe quindi risultare positivo al controllo; ma molti altri, come le tisane o gli oli, sono prodotti Broad Spectrum (ovvero contengo un ampio spettro di cannabinoidi) o quindi non vi è la minima traccia di THC e non si corre il rischio di un risultato positivo a quest’ultimo cannabinoide.

Si può usare regolarmente tutti i giorni?

Trattandosi di un prodotto naturale, è possibile un’assunzione quotidiana e regolare per poter beneficiare delle sue proprietà.

Per i dolori lombari usato localmente funziona? Ha effetti indesiderati?

Solitamente per i dolori consigliamo di assumerli in entrambi i modi, sia sublinguale che topico. In ogni caso, anche solo usato localmente potrebbe darle del sollievo grazie alle sue proprietà lenitive e miorilassanti. Come riconosciuto anche dall’OMS (organizzazione mondiale della Sanità), il CBD non è dannoso per la salute umana e non ha alcun effetto collaterale, in più non crea dipendenza e non dà alcun effetto psicotropo

Io ho provato l’olio di CBD, ma non riesco a digerirlo, mi si ripropone tutto il giorno e mi fa venire la nausea. Come mai?

E’ molto importante non deglutire l’olio ma farlo assorbire in bocca dal palato molle, in modo da avere un’azione più immediata e di non farlo passare dal tratto digerente, evitando quindi di andare a perdere parte dell’efficacia durante la digestione.

Olio di CBD Crystalweed

Cosa cambia tra oli e tisane?

Le tisane, rispetto agli oli, hanno un quantitativo minore di cannabinoidi, possono quindi aiutare in uno stato di salute già di per sé equilibrato.

Se invece si vuole andare ad alleviare una sintomatologia, è preferibile utilizzare l’olio, che risulta essere più efficace in quanto contiene concentrazioni maggiori di cannabinoidi.

Possono esserci controindicazioni per chi ha patologie come il Parkinson e prende 16 farmaci ogni giorno?

Per l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) il CBD non è pericoloso per la salute umana, non è una sostanza psicotropa, non crea dipendenza e non sono mai stati dimostrati effetti collaterali da abuso della sostanza. Essendo un prodotto naturale, non dovrebbe interagire con altre terapie, ma in determinati casi è sempre meglio chiedere il parere di un medico prima di assumere cannabinoidi.

Soffro di artrite reumatoide. Può darmi beneficio?

Le naturali proprietà benefiche del CBD potrebbero sicuramente darle sollievo. Essendo un ottimo antinfiammatorio, antidolorifico e miorilassante, l’olio di CBD ad alte percentuali, usato sia sublinguale che topico, la aiuteranno ad alleviare i sintomi dell’artrite.

Che prodotto consigliate per stato infiammatorio generale e dolori articolari?

Il prodotto più efficace e pratico è l’olio di CBD. In casi come dolori o infiammazioni sono consigliate percentuali più alte con uso sublinguale. Per quanto riguarda i dolori articolari, può farne anche un uso topico, andando ad agire direttamente sulla zona interessata.

Olio al 30% è un full spectrum o enriched?

L’olio di CBD che trova sul sito di Crystalweed è un Broad Spectrum, ovvero l’estratto ha un processo di distillazione molecolare e di separazione di THC. Questo permette di avere un olio molto pulito, con un odore e sapore piacevole, con un ampio spettro di cannabinoidi, ma senza THC.

Può essere utile se si ha la fibromalgia?

Sempre più studi dimostrano come il CBD può tornare utile per alleviare gli sfiancanti sintomi di questa patologia, come per i dolori articolari, le infiammazioni e l’insonnia, oltre che aiutare a regolare l’umore. Sarebbe consigliato assumere l’olio di CBD al 30% quotidianamente.

Aiutano davvero a dormire, senza dare sonnolenza durante la giornata?

Il CBD, assunto in bassi dosaggi, aiuta a dare energia e concentrazione durante la giornata. Mentre se assunto in dosaggi maggiori, aiuta al rilassamento e fornisce un sonno più profondo. Quindi per dormire meglio è preferibile assumerli principalmente la sera.

Che prodotto consigliate per stato infiammatorio generale e dolori articolari?

Il prodotto più efficace e pratico è l’olio di CBD. In casi come dolori o infiammazioni sono consigliate percentuali più alte con uso sublinguale. Per quanto riguarda i dolori articolari, può farne anche un uso topico, andando ad agire direttamente sulla zona interessata.

CBD Crystalweed

Hanno effetti sul fegato e sul metabolismo?

Purtroppo gli studi a riguardo sono ancora pochi, ma pare che il CBD vada ad influire positivamente in entrambi i casi. Per quanto riguarda il metabolismo, pare aiuti ad assorbire i nutrienti limitando l’accumulo di grasso; mentre per quanto riguarda il fegato sembra che i cannabinoidi aiutino alla protezione di quest’organo.

Da che età si possono assumere?

È sconsigliato l’uso ai minorenni o è quantomeno consigliato prima un consulto con un medico.

Sono malata oncologica da 5 anni, dolori vari e umore molto ballerino, possono aiutarmi?

Il CBD, assunto regolarmente 2/3 volte al giorno, tutti i giorni, potrebbe essere un valido alleato per alleviare i dolori e a stabilizzare l’umore. In ogni caso un parere di un medico sarebbe ottimale.

Come posso acquistare questi prodotti? Ci sono punti vendita o solo online?

I prodotti sono acquistabili online sul sito di Crystalweed, in ogni caso potresti contattare il loro customer service per capire se ci sono dei rivenditori nelle vicinanze.

Mio marito adesso inizia periodo di stress a lavoro, cosa mi consigli di usare?

Per forti periodi di stress consigliamo l’olio di CBD 10% per iniziare. Una volta trovato il giusto quantitativo di CBD necessario a suo marito, allora può andare ad aumentare la percentuale, diminuendo in proporzione il dosaggio.

Serve anche per i dolori post incidente, per esempio alla spalla?

Sì, l’olio di CBD al 30% è il prodotto più adatto contro i dolori. Sia assunto regolarmente sotto la lingua che direttamente sulla spalla dolorante, potrà darle molto sollievo avendo naturalmente proprietà antidolorifiche e lenitive.

Possono creare allergie?

Non è mai stato dimostrato che i cannabinoidi agevolassero la formazione di allergie.

Quanto costano e chi li deve prescrivere?

Gli oli son legali e non hanno bisogno di prescrizione da parte del medico. I prezzi variano a seconda della percentuale dai 19,99 euro a 79,99 euro.

Il CBD porta dipendenza?

Secondo il rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanita (OMS) il CBD non è rischioso per la salute umana, non è una sostanza psicotropa, non crea dipendenza e non sono mai stati dimostrati effetti collaterali da abuso della sostanza. Non esiste un’overdose da cannabinoidi poiché questi ultimi non interagiscono con il sistema cardiovascolare e respiratorio.

Il CBD può essere utile contro la gastrite?

Grazie all’azione riequilibrante del sistema endocannabinoide, il CBD va ad influire anche sull’apparato digerente ed essendo inoltre un ottimo antinfiammatorio, potrebbe portare sollievo contro i sintomi della gastrite.

Speriamo che questo articolo possa esserti utile per ampliare la tua conoscenza del CBD e dei suoi benefici, sfatare alcuni falsi miti e farti innamorare dei prodotti di Crystalweed come lo é Nonna Licia.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Entra nella nostra Community!

Non perdere neanche un sorriso o un consiglio: caregiving, ricette, viaggi e tanto altro.